ECOGRAFIE

Con il termine ecografia si intende un indagine diagnostica medica basata sulla trasmissione di onde ultrasonore emesse da una sonda che invia e contemporaneamente traduce le emissioni: le eco emesse raggiungono i tessuti, riflettendosi in modo differente a seconda del tessuto incontrato. L’ecografo permette anche l’indagine chiamata ecocolordopplergrafia: si tratta di un esame eseguito per studiare i vasi sanguigni, basato su un fenomeno fisico, chiamato effetto Doppler: dirigendo un suono verso un corpo in movimento (il sangue nei vasi sanguigni), esso rimbalza generando un suono diverso  le cui caratteristiche dipendono dalla velocità del corpo in movimento. L'ecocolordoppler è una tecnica molto precisa, non dolorosa e non invasiva che fornisce immagini a colori (rosso e blu) dei flussi interni del nostro corpo, mettendo in luce anche piccole lesioni delle pareti dei vasi. L’ecografia e l’ecocolordopplergrafia sono esami non dannosi per la salute, assolutamente non invasivi, privi di emissioni a raggi infrarossi; è possibile ripetere questo tipo di indagine in modo assolutamente sicuro più volte, permettendo di mantenere monitorata l’evoluzione di una eventuale patologia. Un’altra importante caratteristica dell’indagine ecografica ed ecocolordopplegrafica è la possibilità di ottenere immagini in movimento.

Presso il poliambulatorio Biomedicals sono attivi le seguenti indagini:

  • Ecografia dell’addome completo
  • Ecografia dell’addome superiore (Fegato,vie biliari, pancreas, milza, reni, surreni, retro peritoneo)
  • Ecografia dell’addome inferiore (Ureteri, vescica, pelvi)
  • Ecografia osteoarticolare
  • Ecografia del bacino per screening lussazione congenita dell’anca
  • Ecografia muscolo tendinea (mioentesiti, lesioni muscolari, tendiniti, tendinosi, paratendiniti, entesiti - ginocchio del saltatore, epicondiliti, epitrocleiti, pubalgie -, lesioni tendinee, tendinopatie della spalla, borsiti, artrosinoviti, cisti sottocutanee, tendinee e sinoviali)
  • Ecografia capo-collo (ghiandole salivari, tiroide, paratiroidi, regione cervicale, grossi vasi)
  • Ecocolordopplergrafia dei reni e delle surreni
  • Ecocolordopplergrafia cardiaca
  • Ecografia ginecologica
  • Ecografia ostetrica

L'ECOGRAFO

Il Poliambulatorio Biomedicals dispone dell'ecografo HD11 XE Ultrasound System, uno dei migliori ecografi sul mercato, equipaggiato di 4 sonde (C5-2, C8-4v, L12-3, S4-2).

CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE SONDE

  • C5-2

    -5 to 2 MHz extended operating frequency range -Field of view: 75° -2D, steerable pulsed wave and color Doppler, High-PRF Doppler, Color Power Angio, SonoCT, XRES, Panoramic, Freehand 3D and harmonic imaging -Abdominal, cardiac, and Ob/Gyn applications -Contrast applications -Supports biopsy guide capabilities
  • C8-4v

    -8 to 4 MHz extended operating frequency range -End-fire sector, 11 mm radius of curvature -2D, steerable pulsed wave and color Doppler, M-mode, Color Power Angio, SonoCT, XRES, Panoramic, Freehand 3D and harmonic imaging -Endovaginal applications -Contrast applications -Supports biopsy guide capabilities
  • L12-3

    -12 to 3 MHz extended operating frequency range -Fine pitch, high resolution linear array, 160 elements -2D, steerable PW, High PRF, and color Doppler, Color Power Angio, SonoCT, advanced XRES, and multi-variate harmonic imaging -Vascular, small parts, musculoskeletal, regional anesthesia, and acute care applications -Supports reusable 3-angle biopsy guide (14-23 gauge)
  • S4-2

    -4 to 2 MHz extended frequency range -Steerable CW Doppler, PW Doppler, High PRF Doppler, Color Doppler, Color Power Angio, Tissue Doppler Imaging, XRES, and Harmonic Imaging -Adult cardiac, deep abdominal, obstetrical and gynecological applications -Supports reusable plastic bracket with disposable biopsy guides -Transcranial Doppler -Explora connector with new cable technology that is extremely flexible and lightweight

Quando richiedere un’ecografia all’addome?

Spesso l’ecografia all’addome completo è richiesta dal medico in casi come dolore addominale, febbre, ittero, transaminasi, bilirubina, lipasi, trigliceridi, colesterolo ecc.. e nel monitoraggio di patologie come tumori, epatopatie, nefropatie ecc…

Quando richiedere un’ecografia osteoarticolare?

L’ecografia osteoarticolare è indicata nel monitoraggio e valutazione di patologie articolari e reumatiche; tutte le articolazioni (spalla, ginocchio, gomito, caviglia, polso, piccole articolazioni) e le strutture articolari (dalla cartilagine alle componenti sinoviali) .

Quando richiedere un’ecografia muscolo-tendinea?

L’ecografia muscolo-tendinea è utile nell’osservare patologie muscolari o che coinvolgano i tendini, alcune patologie articolari, le borse e i tessuti sottocutanei. E’ altamente consigliato a seguito di contusioni, stiramenti, tendiniti e tendinopatie, cisti, ematomi sottocutanei, strappi, in quanto durante l’esame sono ben distinguibili i fasci muscolari e i tendini (che appaiono chiari), laddove le lesioni appaiono scure.

Quando richiedere un’ecografia capo-collo?

L’ecografia capo e collo studia la testa e le ghiandole presenti nel collo, ovvero tiroide, paratiroidi, ghiandole salivari e linfonodi. In particolare è efficace per l’indagine di noduli solidi presenti nella tiroide, identificabili solo con l'ecografia ed è fondamentale per diagnosticare precocemente natura tumorale attraverso l’osservazione dei linfonodi: l'ingrossamento di un linfonodo può essere la prima manifestazione di un linfoma maligno o di una metastasi. Un altro campo d'applicazione riguarda lo studio di grandi vasi sanguigni in pazienti che presentano i tipici sintomi di malattia vascolare cerebrale.

Quando richiedere un’ecocolodopplergrafia dei reni e delle surreni

L'ecocolordoppler di reni e surreni indaga le disfunzioni di tali organi, dovute a alterazioni nella circolazione al loro interno.

Quando richiedere un’ecocolordopplergrafia cardiaca

É un esame eseguito per lo studio delle malattie del cuore, delle arterie e delle vene. Si tratta di una tecnica molto importante per la sua estrema precisione e per il fatto che limita il ricorso a metodiche invasive come l'angiografia. L'ecocolordoppler permette di studiare con grande precisione i flussi interni al cuore, di individuare con esattezza le trombosi, diagnosticare eventuali patologie delle valvole cardiache e difetti congeniti.